Il Capitello e le Apparizioni a Settequerce (BZ) diventano un “caso nazionale”.

L’ ennesimo segno dal Cielo.

L’ edizione di dicembre deI mensile “Il Segno del Soprannaturale” , casa Editrice Il Segno dedica un  largo spazio ai fenomeni soprannaturali di Settequerce (BZ) . In un ampio ed esaustivo articolo  di due pagine della rubrica “apparizioni” vengono riassunti in modo preciso e cronologico gli eventi soprannaturali salienti, che hanno caratterizzato gli ultimi 20 anni della vita e dei fenomeni soprannaturali, che si sono avvicendati intorno alla persona del veggente Toni (al secolo Nello Rizzati). In questo ampio excursus viene dato il dovuto  risalto ai fenomeni ed agli eventi che si sono susseguiti nel corso degli anni , che purtroppo, proprio in Alto Adige, nella provincia italiana in cui  essi avvengono, spesso vengono sottovalutati o definiti come sciocchezze o addirittura frutto di fantasie.

Ricordiamo che nello scorso mese di ottobre, una nostra delegazione ha avuto occasione di incontrare il noto giornalista

Questo slideshow richiede JavaScript.

che ha mostrato grande interesse per i fenomeni  di  Settequerce . Il Giornalista sta esaminando la documentazione che gli è stata sottoposta ed ha chiesto di rimanere informato sulle evoluzioni .

Annunci

Questo monte lo vedrai anche di giorno e alla luce del sole, e anche i segni per comprendere!

“Questo monte è scelto da Dio, qui avverranno cose di cui tutto il mondo si meraviglierà. In alto sorgerà il “Seminario” con a lato una chiesetta nella quale dovrà essere posto un quadro e una statua della Vergine. Il quadro lo dovrà portare personalmente il Papa, sarà lui ad inaugurare il Seminario e collocare l’immagine della Vergine.
Dovrà salire il monte a dorso di un asinello palestinese [segno di umiltà, in ricordo di quello compiuto dal Maestro, celebrato nella Festa della Palme? ndr]. Da questo momento l’immagine diverrà miracolosa, su quel monte si salirà in preghiera adorante, avverranno dei miracoli. Tante persone quante sono le foglie degli alberi della montagna, vi saliranno lodando Dio; nessuno avrà fame o sete.”Immagine